Ecco perché è fondamentale cercare il supporto di altri affetti da celiachia

Ecco perché è fondamentale cercare il supporto di altri affetti da celiachia

Ho anche dovuto apportare alcune modifiche alle uscite sociali che includevano l’alcol. La birra è fatta con grano e orzo, due allergeni per me. Sebbene le birre senza glutine stiano lentamente facendo la loro comparsa nei menu, ho trovato altre bevande da provare. Dato che sono allergico al grano, i sidri duri a base di frutta fermentata e vino sono ora le mie bevande preferite.

Fonti non comuni di grano

Quando passi a una dieta priva di grano, metti in discussione tutto ciò che mangi. Ho trovato grano (o suoi derivati) in zuppe, condimenti per insalate, condimenti, barrette di cioccolato e yogurt. La Asthma and Allergy Foundation of America (AAFA) suggerisce di cercare questi additivi potenzialmente contenenti grano durante la lettura delle etichette dei prodotti:

Amido gelatinizzatoProteine ​​vegetali idrolizzateAmido alimentare modificatoAmido modificatoAroma naturaleSalsa di soiaAmidoGomma vegetaleAmido vegetale

Ho scoperto che il modo migliore per evitare la mia allergia al grano è mangiare cibi semplici e puliti. Negli ultimi anni sono passato a una dieta alimentare completa e non trasformata. Non sapevo, questa sarebbe stata la nuova base per il mio piano alimentare senza grano.

Diversi alimenti sicuri

Allora, cosa mangio? Un sacco! Molti alimenti sono naturalmente privi di grano e sicuri da gustare. Dato che sono anche vegetariano, mi concentro su fagioli, legumi, riso, quinoa e noci ad alto contenuto proteico come base per la maggior parte dei pasti. Poi preparo i contorni utilizzando frutta fresca, cereali e verdura. Cucino cibi semplici e puliti, con pochissime salse o condimenti. Invece, uso erbe essiccate e condimenti per aggiungere sapore.

Ovviamente ogni tanto mi diverto ancora a mangiare waffle o pizza, anche se sono allergico al grano. Come lo faccio? Quando voglio mangiare cibi tradizionalmente preparati con farina di grano, vado alla sezione senza glutine del negozio di alimentari e faccio scorta di opzioni senza grano. Questi articoli sono spesso più costosi delle loro controparti a base di grano ??? ma a volte basta un pezzo di pane o un biscotto.

Prima di caricare il tuo carrello della spesa con alternative senza glutine, però, leggi le etichette della confezione. Personalmente ho notato che gli articoli senza grano possono anche essere confezionati con zucchero extra, aggiungendo calorie inaspettate alla tua giornata. Solo perché hai trovato un’alternativa senza glutine agli alimenti a base di grano tenero non significa che sia più sano.

Mangiare fuori casa

Una delle parti più difficili dell’allergia al grano è godersi i pasti al ristorante o essere invitati a una cena. Sebbene sia facile dire a un cameriere o un ospite che non posso mangiare il grano, è più difficile spiegare che sto facendo di più che evitare gli involtini per la cena.

Ho scoperto che il modo migliore per godersi una cena fuori è fare le mie ricerche in anticipo. La maggior parte dei ristoranti pubblica i propri menu online, così posso navigare senza fretta. E i ristoranti delle catene più grandi spesso forniscono schede nutrizionali, con informazioni sulle allergie di ingredienti popolari; frutta a guscio, grano e soia sono alcuni esempi.

Quando si tratta di condividere un pasto a casa di un amico o di un familiare, rimanere senza grano diventa più difficile. Se lo ritieni opportuno, mi offro di portare un piatto senza glutine alla festa o di aiutarti con la pianificazione del pasto. In caso contrario, mangerò cibi integrali semplici al pasto che sono naturalmente privi di glutine. Alcuni esempi includono contorni di verdure, insalate e frutta ??? il tutto preparato senza salse dense o additivi cremosi che possono essere contaminati dal grano.

Oltre il piatto

Dopo un esame del sangue per confermare la mia allergia al grano (un aspetto dell’essere sensibile al glutine), ho deciso di iniziare a eliminare le fonti di grano anche nei miei prodotti per la salute e la bellezza. Sì, un’allergia al grano può estendersi oltre il piatto.

I derivati ​​del grano sono spesso usati nei cosmetici, nei lavaggi per il corpo e persino nelle medicine, secondo l’AAFA. Adesso leggo ogni etichetta e opto per prodotti senza glutine. Ho fatto il passaggio con il dentifricio, il lucidalabbra, lo shampoo e il bagnoschiuma; uno qualsiasi di questi prodotti potrebbe essere ingerito accidentalmente e provocare una reazione allergica.

Se hai un’eruzione cutanea misteriosa, disturbi digestivi di routine o altre fastidiose condizioni di salute, chiedi al tuo medico di fare dei test per vedere se sei allergico al grano. Quando sono stato testato, i miei anticorpi immunoglobuline E (IgE) erano elevati, che è un indicatore chiave di un’allergia al glutine, secondo l’AAFA. La Mayo Clinic consiglia di fare un elenco dei recenti sintomi di allergia, farmaci, integratori e qualsiasi storia familiare di allergie alimentari prima dell’appuntamento.

Non aspettare. Un semplice esame del sangue può aiutarti a riprenderti la vita.

Iscriviti alla nostra newsletter su asma e allergie!

L’ultima novità in fatto di allergie

Nuovo farmaco per l’allergia alle arachidi Palforzia approvato dalla FDA

Il primo farmaco per l’allergia alimentare approvato dalla FDA potrebbe essere disponibile nella seconda metà del 2020.

Di Becky Upham, 7 febbraio 2020

Il trattamento dell’allergia alle arachidi Palforzia è un passo più vicino al mercato

La FDA ha dimostrato il supporto per una terapia che potrebbe salvare vite umane e alleviare l’ansia per milioni di famiglie.

Di Becky Upham, 17 settembre 2019

Pensi di essere allergico alla penicillina? Pensa di nuovo

Una diagnosi errata comporta un aumento dei rischi e dei costi per la salute.

Di Becky Upham, 28 gennaio 2019

La FDA approva la versione generica di EpiPen

Il nuovo farmaco di Teva Pharmaceuticals dovrebbe costare meno.

Di Fran Kritz, 20 agosto 2018

I migliori trattamenti da banco per alleviare i sintomi di allergia stagionale

Rinorrea? Starnuti? Occhi pieni di lacrime? Questi possono aiutare a trattare quei fastidiosi sintomi di allergia.

Di Everyday Health Editors, 16 luglio 2018

I migliori consigli di Justin Verlander per alleviare le allergie

Con la stagione delle allergie primaverili dietro l’angolo, il lanciatore di Houston Astros e chi soffre di allergie Justin Verlander offre suggerimenti per eliminare i sintomi dell’allergia. . .

Di Nicol Natale, 29 marzo 2018

Comprensione delle allergie alimentari comuni

Entro il 14 novembre 2017

Il problema di salute che ha quasi rovinato la legge di Derek Hough

Entro il 14 novembre 2017

10 trucchi per combattere le allergie che potresti non aver provato

Di Chris Iliades, MD, 3 dicembre 2014

Vaccini COVID-19 e BPCO: dovresti farti una vaccinazione?

Enfisema, bronchite cronica e altri tipi di BPCO aumentano il rischio di COVID-19, rendendo la vaccinazione particolarmente critica. Ecco alcune cose importanti da fare. . .

Di Becky Upham, 30 aprile 2021 “

Attualmente sono in fase di sviluppo farmaci per le persone affette da celiachia. iStock Photo

Più di due milioni di americani vivono con la celiachia, un disturbo digestivo autoimmune in cui il consumo di glutine, una combinazione di proteine ​​che si trovano comunemente nei prodotti a base di grano, attiva le cellule immunitarie che danneggiano il rivestimento dell’intestino.

Attenersi a una dieta priva di glutine è attualmente l’unico trattamento disponibile per la celiachia. Tuttavia, mantenere una dieta priva di glutine al 100% può essere molto impegnativo.

Le sfide di vivere senza glutine

Anche con le migliori intenzioni, vivere senza glutine è molto più facile a dirsi che a farsi.

Era quasi impossibile dire quali alimenti confezionati “senza glutine” fossero all’altezza delle loro affermazioni fino alla fine dell’anno scorso, quando la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha iniziato a far rispettare le linee guida per l’etichettatura senza glutine. Ed è difficile garantire di non consumare accidentalmente glutine in un ristorante o in un’occasione come la cena di un parente ben intenzionato.

E per alcuni, seguire una dieta priva di glutine non garantisce che si sentiranno meglio. Una piccola percentuale di pazienti celiaci (dal 2 al 5% circa) presenta ancora sintomi.

Secondo Alessio Fasano, MD, direttore del Center for Celiac Research presso il Massachusetts General Hospital di Boston, la dieta priva di glutine è “lungi dall’essere perfetta. “È particolarmente difficile, dice, per i viaggiatori frequenti, gli studenti dipendenti dalle mense e le persone con altre restrizioni dietetiche dovute a problemi di salute come il diabete.

“Non importa quanto tu sia attento, ci sono sempre momenti in cui devi fare affidamento su altre persone per mantenerti in salute”, dice Kristen Sweet, a cui è stata diagnosticata la celiachia circa cinque anni fa, all’età di 24 anni. propria cucina senza glutine, Sweet sa che sarà sempre a rischio di esposizione a meno che non sacrifichi la sua vita sociale.

In qualità di scienziato esperto in genetica, Sweet è anche dolorosamente consapevole della mancanza di farmaci sviluppati appositamente per i pazienti celiaci. Sebbene rimanere senza glutine sia efficace, uno sbaglio potrebbe significare giorni di sintomi come dolore addominale, stitichezza e affaticamento. “Il problema è che quando si diventa ‘gluten’, non c’è soluzione. Non c’è niente che puoi sopportare per diminuire il colpo “, dice.

CORRELATO: Per la nostra famiglia, il senza glutine non è una moda passeggera, è un vero toccasana

Oltre una dieta priva di glutine

Il dottor Fasano afferma che decenni di ricerca stanno iniziando a dare i loro frutti con nuovi farmaci progettati per aiutare le persone affette da celiachia ad andare oltre il mantenimento di una dieta priva di glutine. Ecco quattro farmaci attualmente in fase di sperimentazione clinica:

ALV003 (Alvine Pharmaceuticals)

Come funziona: ALV003 è una combinazione di due enzimi che sminuzzano il glutine prima che abbia la possibilità di attivare il sistema immunitario. Sarebbe preso prima o durante la potenziale esposizione al glutine. Le prove: questo farmaco è stato testato più recentemente in uno studio clinico di fase 2, i cui risultati sono stati pubblicati nel giugno 2014 su Gastroenterology. Durante la sperimentazione, 34 volontari affetti da celiachia hanno mangiato 2 grammi di glutine ogni giorno per sei settimane e metà di loro ha assunto anche ALV003. Il farmaco ha prevenuto il danno intestinale osservato nelle biopsie alla fine della sperimentazione. La fase 2b, una prova di 12 settimane, è ora in corso.

 AN-PEP (DSM Food Specialties)

Come funziona: AN-PEP è un altro enzima che, essenzialmente, mangia il glutine. Si ritiene che AN-PEP funzioni meglio se assunto mentre il glutine è ancora nello stomaco. Le prove: AN-PEP si è dimostrato sicuro in un piccolo studio del 2013 pubblicato sul World Journal of Gastroenterology. Per lo studio, 16 persone hanno mangiato 7 grammi di glutine ogni giorno per due settimane e metà di loro ha mangiato anche AN-PEP e l’altra metà ha assunto un placebo. Tuttavia, il gruppo che assumeva un placebo non si è ammalato abbastanza durante il corso dello studio per dimostrare che l’enzima ha avuto qualche effetto, quindi sarà necessario fare ulteriori ricerche.

Acetato di larazotide (Alba Therapeutics)

Come funziona: il larazotide acetato blocca una proteina che trasporta pezzi di glutine attraverso l’intestino, dove le cellule immunitarie possono vederli. Fasano e colleghi hanno scoperto che questa proteina vettore, chiamata zonulina, è prodotta in eccesso dai pazienti celiaci dopo aver mangiato glutine. Le prove: lo studio più recente sul larazotide acetato, pubblicato a febbraio 2015 su Gastroenterology, era uno studio di fase 2 su pazienti celiaci con dieta priva di glutine. I volontari che hanno assunto il farmaco hanno sperimentato meno giorni con i sintomi della malattia durante lo reduslim recensioni vere studio di 12 settimane.

Nexvax2 (ImmusanT)

Come funziona: proprio come un colpo di allergia, Nexvax2 espone il sistema immunitario al glutine in modo controllato in modo che le cellule immunitarie normalmente attivate vengano disattivate o eliminate. Le prove: finora è stato completato solo uno studio di fase 1 che mostra che Nexvax2 è sicuro. Sono in corso ulteriori ricerche per verificare se è efficace.

Secondo Sheila Crowe, MD, gastroenterologa dell’Università della California, San Diego School of Medicine, la maggior parte di questi approcci non sostituirebbe la dieta priva di glutine. Gli enzimi, ad esempio, possono fermare solo gli effetti di pochi grammi di glutine alla volta. La dieta media contiene da 10 a 50 grammi di glutine al giorno.

Per persone come Sweet, va assolutamente bene. “Non mi dispiace essere priva di glutine”, dice. Spera solo di avere un’opzione per alleviare lo stress di cenare fuori o mangiare il pasto cucinato in casa di un amico.

La lunga strada dal laboratorio alla farmacia

Tutti i farmaci sopra indicati hanno ancora molta strada da fare prima di essere disponibili per l’acquisto. Il 30 marzo, la FDA ospiterà un seminario per discutere quali risultati degli studi clinici sono necessari per l’approvazione di un nuovo farmaco per celiaci. Ad esempio, alcuni studi hanno registrato sintomi gastrointestinali, mentre altri si sono concentrati sul danno intestinale osservato nelle biopsie.

Marilyn Grunzweig Geller, amministratore delegato della Celiac Disease Foundation, afferma che spera che i nuovi standard “aprano le porte” a più aziende per fare esperimenti sui farmaci per la celiachia e portare la speranza per un trattamento oltre la dieta priva di glutine più vicino alla realtà .

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla salute dell’apparato digerente!

Le ultime novità sulla celiachia

Lo studio ha rilevato che gli alimenti per ristoranti senza glutine contengono glutine

Tra tutti i cibi senza glutine assaggiati, la pizza era quella più contaminata.

Di Matt Seidholz, 8 ottobre 2018

C’è glutine in quello? 13 prodotti sorprendenti che contengono glutine

Non è sempre ovvio sulle etichette dei prodotti di consumo che il glutine sia un ingrediente. Ecco alcuni suggerimenti per trovare il glutine nascosto.

Di Madeline R. Vann, MPH, 21 novembre 2014

Celiachia più tardi nella vita: puoi diventare intollerante al glutine?

La ricerca mostra che la celiachia può colpire a qualsiasi età, anche nelle persone che sono risultate negative in passato. Cosa c’è dietro l’aumento della celiachia tra. . .

Di Regina Boyle Wheeler, 20 novembre 2014

Gruppi di sostegno per la celiachia

Entrare in contatto con altre persone affette da celiachia può aiutarti a seguire una dieta priva di glutine.

Di Marie Suszynski, 22 novembre 2013

Storia di successo di Amy: convivere con la celiachia

Amy Geibelson attribuiva la sua costante stanchezza alla genitorialità: due ragazzini la fanno muovere tutto il giorno. Ma un esame fisico di routine ha rivelato la celiachia. . .

Di Diana Rodriguez, 3 febbraio 2011

Vivere con la celiachia: la storia di Breana

La celiachia è una malattia autoimmune che rende virtualmente impossibile digerire il glutine. Ecco come una giovane donna vive bene con la celiachia.

Di Diana Rodriguez, 3 febbraio 2011

Celiachia e infertilità

Ci sono prove che le donne con malattia celiaca possono avere un rischio significativamente maggiore di infertilità e aborto spontaneo. Ma attenersi a un senza glutine. . .

Di Krisha McCoy, 2 febbraio 2011

Elisabeth Hasselbeck e la celiachia

La co-conduttrice di “The View” ha vissuto per anni con sintomi dolorosi e misteriosi prima che le fosse diagnosticata la celiachia. Scopri come ha cambiato la sua dieta -. . .

Di Jessie Sholl, 20 ottobre 2009

Diagnosi della celiachia: il ruolo della biopsia con l’endoscopia

La biopsia endoscopica è il gold standard per la diagnosi della celiachia.

Di Connie Brichford, 10 giugno 2009

Perché è importante per le persone con colite ulcerosa ottenere un vaccino COVID-19

Di Brooke Bogdan, 26 aprile 2021 “

Quando ti trovi nel mezzo di un negozio di alimentari pieno di cibo che può farti star male, è facile sentirsi sopraffatti e soli.

Seguire una dieta priva di glutine è difficile perché il glutine è presente in tanti alimenti. Ecco perché è fondamentale cercare il supporto di altri affetti da celiachia. Non solo ti sentirai meno solo, ma avrai maggiori probabilità di attenersi a una dieta priva di glutine.

Perché i gruppi di supporto per la celiachia sono così importanti

L’unico trattamento per la celiachia è eliminare completamente il glutine dalla dieta. Tuttavia, uno studio recente ha indicato che ben il 55% delle persone affette da celiachia non segue una dieta rigorosa priva di glutine. E se tradisci la tua dieta, non stai solo rischiando di sentirti male, ma stai anche mettendo a rischio una serie di complicazioni, tra cui infertilità, bassa densità ossea, alcuni tipi di cancro e altre malattie.